IT
Prenota adesso
IT
Festa del Traginer, la più tradizionale di Lloret de Mar

Festa del Traginer, la più tradizionale di Lloret de Mar

06.01.2022 Feste locali

La seconda domenica dell'anno, nell'eremo di les Alegries a Lloret de Mar si celebra la Festa del Traginer, una delle feste più tradizionali del comune. Durante questa celebrazione, di solito si organizza una cioccolata, giochi per bambini, una messa per i morti, sardane popolari e una rappresentazione della leggenda di El Traginer.

I "traginers" ("mulattieri" in italiano) erano le persone che lavoravano trasportando merci come erica, legna da ardere, carbone, stoffa o cibo, tra gli altri, utilizzando bestie da soma come cavalli, asini, muli o buoi. Per molti anni hanno reso possibile lo scambio di merci e informazioni tra casolari, paesi e città.

Nel 2021, il quartiere di Alegries sospese il Festival Traginer a causa della pandemia, anche se celebrò una messa in onore dei defunti del paese officiata da padre Martirià Brugada.

Leggenda di El Traginer

Secondo la leggenda, all'inizio del XVIII secolo, quando l'attuale Santuario di les Alegries aveva cessato di essere la chiesa parrocchiale di Sant Romà da almeno duecento anni, un mulattiere di Lloret de Mar tornando dal lavoro con il suo cavallo e il suo carro passò davanti all'eremo di les Alegries e vide che c'era la messa. Entrò e guardò una folla di persone che non riconosceva, vestite interamente di bianco.

Quando arrivò in città e lo raccontò, nessuno gli credette. Quando andarono a controllare, trovarono l'eremo vuoto e le candele ancora calde. Tutti pensarono che fosse stata una messa a cui avevano partecipato le anime di Lloret de Mar dei secoli passati che riposavano in un cimitero vicino. Per questo motivo, ogni anno all'inizio di gennaio si celebra un servizio di offertorio per i defunti.

 

Eremo di les Alegries

L'eremo di Mare de Déu de les Alegries è il terzo eremo più antico di Lloret de Mar, dopo quello di Sant Quirze e la prima parrocchia di Sant Romà.

Dell'epoca romanica si conserva la parte inferiore del campanile fino al primo livello di finestre e un recente restauro ha messo in evidenza la facciata e i muri laterali romanici.

All'inizio del XX secolo fu realizzata una riforma, finanziata dai fratelli Narcís e Joan Gelats, che modificò la facciata, la porta d'ingresso e l'interno dell'eremo, con sei dipinti del pittore malaghegno Rafael Martínez Padilla. Al campanile fu aggiunto anche un secondo livello con una doppia finestra e più tardi fu costruito il tetto con archi lombardi.

Questo eremo apre al pubblico in poche occasioni: durante la sua Fiesta Mayor, che si celebra l'8 settembre; durante la Festa dei Fiori, che si tiene durante il mese di maggio, e durante la Festa del Traginer, che ha luogo la prima domenica dopo i Re Magi.

Consacrazione dell'eremo di les Alegries

Nell'XI secolo, Sicardis de Montsoriu, una nobildonna catalana dell'alto medioevo con il titolo di Signora di Lloret de Mar, promosse e facilitò la costruzione della chiesa di Sant Romà, oggi eremo di les Alegries.

L'eremo fu consacrato l'8 gennaio 1079 dal vescovo di Gerona Berenguer Wifred, diventando il primo luogo che servì da parrocchia dopo la separazione di Lloret de Mar dal comune di Maçanet de la Selva.

Non è sorprendente che la prima parrocchia fosse così lontana dall'attuale nucleo urbano di Lloret de Mar, poiché a quel tempo il paese era una dispersione di case contadine situate nella zona interna. Gradualmente cominciò a formarsi un piccolo nucleo di popolazione intorno al castello di Sant Joan di Lloret de Mar, che assunse il peso demografico rispetto all'insieme di case contadine sparse.

All'inizio del XVI secolo, all'interno di questo nucleo urbano venne costruita una nuova chiesa parrocchiale, i cui lavori terminarono nel 1522, e la parrocchia dell'eremo di les Alegries venne trasferita nel luogo attuale. Una volta trasferita la parrocchia, l'eremo ricevette diversi nomi, come "Chiesa Vecchia" o "Antica Vergine Maria", fino al XVIII secolo quando fu consacrato con il suo nome attuale.

 

Questo 2022, scopri Lloret de Mar

Rosamar Hotels riaprirà le porte dei suoi hotel nel 2022. Scopri gli hotel Rosamar Es Blau (+16) e Rosamar Maxim (+18) per adulti, situati all'estremità nord della spiaggia di Lloret de Mar, a pochi metri dal mare e molto vicino al centro del comune. Abbiamo anche gli hotel per famiglie Rosamar Marítim, Rosamar Garden Resort e Rosamar & Spa, anch'essi situati all'estremità della spiaggia di Lloret de Mar.

Inoltre, alcuni degli hotel dispongono della Vitality Spa, uno spazio dotato di piscina riscaldata, sauna, Hammam, piscina idromassaggio, lettini riscaldati e docce, perfetto per godersi una giornata di relax vicino al mare.

Regala una fuga nei Rosamar Hotels quest'anno 2022 con la carta regalo Rosamar Plus!

Prenota adesso